METEOROMA.NET





meteoroma.net - le previsioni del tempo sulla Capitale



METEOSTADIO

le previsioni del tempo per le partite della Magica

archivio meteostadio - stagione 2023/24


PREVISIONI PER ROMA-SALERNITANA DEL 20.08.2023 ORE 18.30
Un vasto e potente campo anticiclonico, proteso dal Nord Africa e dalla penisola iberica verso l'Europa centrale, continuerà a interessare massicciamente anche il Centro-Nord italiano, ove nel week-end si affermeranno condizioni di diffusa stabilità della colonna atmosferica; tale configurazione, unitamente alla matrice sub-tropicale della massa d'aria associata, sarà alla base delle elevate temperature, che sulle regioni centrali della penisola, complice una debole circolazione settentrionale nei bassi strati, raggiungeranno punte più alte sul versante tirrenico, compresa, quindi, la scena capitolina. La domenica a Roma, infatti, trascorrerà con cielo sereno e caldo torrido: dopo massime che nel primo pomeriggio faranno registrare 35/37°C, le temperature a inizio partita si assesteranno sui 32/33°, e al momento del fischio finale non saranno ancora scese sotto ai 30/31°C. Venti deboli settentrionali, salvo un leggero regime di brezza da Ponente nelle ore pomeridiane.

PREVISIONI PER VERONA-ROMA DEL 26.08.2023 ORE 20.45
Dopo un'intera settimana di caldo opprimente, la circolazione atmosferica sulla scena italiana si appresta a una brusca sterzata, per l'arrivo di un'intensa perturbazione di origine atlantica, che oltre a innescare forti precipitazioni favorirà un deciso ricambio della massa d'aria, in cui effetti, in termini di marcato calo delle temperature, si avvertiranno da domenica al Nord, e nei giorni a seguire anche al Centro-Sud. Nella giornata di sabato, i primi violenti temporali riguarderanno la scena piemontese e lombarda, anche se in serata i primi rovesci potranno raggiungere anche i settori prealpini del Veneto. Sabato a Verona, dopo una mattinata di cielo sereno, nel corso del pomeriggio compariranno prima deboli velature, poi nubi sparse; i temporali serali, tuttavia, dovrebbero restare confinati ai rilievi alle porte della città scaligera. Caldo ancora intenso, con massime sui 34/35°C e valori serali sui 28/30°C; venti deboli di direzione variabile.

PREVISIONI PER ROMA-MILAN DEL 01.09.2023 ORE 20.45
L'intensa perturbazione che all'inizio della settimana, oltre a portare rovesci e temporali su gran parte del Paese, ha messo bruscamente fine alla lunga e opprimente ondata di caldo dei giorni addietro, si appresta ormai a passare il testimone a una graduale risalita del campo barico sulla scena italiana, favorendo nei prossimi giorni una generale stabilizzazione delle condizioni meteorologiche e un progressivo aumento delle temperature, inizialmente su valori prossimi alla norma di inizio settembre, ma in procinto di tornare, da domenica in poi e per gran parte della prossima settimana, su livelli di stampo pienamente estivo. La giornata di venerdì nella Capitale trascorrerà con cielo sereno o poco nuvoloso; clima settembrino, quindi caldo ma senza eccessi durante il ciclo diurno, con massime pomeridiane sui 28/29°C, e gradevole nelle ore serali, con valori durante la gara sui 21/23°C. Venti deboli orientali, in momentanea rotazione da sud nel pomeriggio.

PREVISIONI PER ROMA-EMPOLI DEL 17.09.2023 ORE 20.45
Il flusso umido e instabile che in questi ultimi giorni, scorrendo dal settore euro-mediterraneo occidentale verso l'Italia, sta portando a più riprese forti temporali su molte zone del Nord e alcune del Centro, interessando invece molto marginalmente la nostra regione, da domenica lascerà spazio a una nuova rimonta anticiclonica, in conseguenza dell'espansione di una vasta campana di alta pressione, sede di aria piuttosto calda di estrazione sub-tropicale, dal Nord Africa verso l'Europa centrale. Ne conseguiranno condizioni di diffusa stabilità su tutto il nostro Paese, e temperature che nelle ore centrali del ciclo diurno, rispetto ai valori già superiori alla norma dei giorni precedenti, saliranno ulteriormente a punte di stampo pienamente estivo, sia pur con ampia escursione rispetto ai valori serali e notturni. La domenica a Roma trascorrerà con cielo poco nuvoloso, al più debolmente striato dal passaggio di sottili nubi d'alta quota fra mattinata e primo pomeriggio, sereno in serata; temperature massime del pomeriggio a cavallo dei 32°, valori serali sui 23/25°C. Venti deboli sud-orientali.

PREVISIONI PER SHERIFF TIRASPOL-ROMA DEL 21.09.2023 ORE 18.45 (GIRONE EUROPA LEAGUE)
Mentre l'Italia, nella giornata di giovedì, sarà interessata dal veloce transito di una perturbazione, in arrivo ad approcciare il nostro Paese nel corso del giorno precedente, sulla scena orientale del continente la situazione atmosferica si presenterà prevalentemente stabile e soleggiata; tuttavia, proprio a cavallo fra la Moldavia e l'Ucraina occidentale, una circolazione depressionaria chiusa in quota sarà in grado di innescare condizioni di maggiore variabilità, con associati locali episodi di instabilità durante parte del ciclo diurno, mentre il tempo tornerà stabile prima di sera. Giovedì a Tiraspol, condizioni di cielo poco nuvoloso al primo mattino, da parzialmente nuvoloso a momentaneamente molto nuvoloso nel corso della mattinata e della prima parte del pomeriggio, fase della giornata in cui saranno possibili brevi piogge o rovesci, seguiti da nuovi e ampi rasserenamenti fra il tardo pomeriggio e la serata. Temperature massime della giornata sui 25/27°C, valori durante la gara sui 19/21°C; venti da deboli a moderati sud-orientali.

PREVISIONI PER TORINO-ROMA DEL 24.09.2023 ORE 20.45
La perturbazione di origine atlantica giunta fin dalle prime ore di venerdì sul nostro Paese, responsabile di forti temporali che scenderanno progressivamente a interessare gran parte delle regioni italiane da Nord a Sud, nella giornata di domenica andrà ad invorticare una circolazione depressionaria chiusa in quota, centrata sulle nostre regioni meridionali; tale configurazione, nella giornata in questione, manterrà condizioni di tempo perturbato sul fianco adriatico centrale e sul Sud della penisola, con locale interessamento anche di Ciociaria e Pontino, mentre sul resto del Paese si affermeranno condizioni di tempo stabile e soleggiato, grazie all'avanzare di un campo anticiclonico dall'Europa occidentale. A Torino domenica di pieno soleggiamento, con cielo sereno per l'intera giornata; temperature nella norma del clima settembrino, con massime sui 22/24°C e valori serali sui 13/15°C, venti deboli settentrionali.

PREVISIONI PER GENOA-ROMA DEL 28.09.2023 ORE 20.45
La perturbazione che, dopo aver attraversato progressivamente l'Italia a cavallo fra venerdì e sabato, nelle giornate fra domenica e martedì ha continuato a interessare con forti temporali le nostre regioni più meridionali, nei giorni a seguire si andrà allontanando dallo Ionio verso l'Egeo, abbandonando ogni residua influenza sul nostro Paese; nel contempo un vasto campo anticiclonico si protende con asse obliquo, dal Marocco all'Est Europa, favorendo l'affermazione di diffuse condizioni di stabilità su gran parte della scena centro-occidentale del continente e mediterranea, compresa quella italiana, con temperature nettamente al di sopra della norma del periodo, specie nelle massime diurne. Giovedì a Genova, giornata stabile e soleggiata, con cielo al più solcato da deboli velature al mattino per il transito di nubi alte e sottili, in dissolvimento dal pomeriggio; temperature massime sui 27/29°C, valori serali sui 21/23°C, venti deboli settentrionali.

PREVISIONI PER ROMA-FROSINONE DEL 01.10.2023 ORE 20.45
Un vasto e massiccio campo anticiclonico si continuerà a protendere dall'entroterra nord-africano ad abbracciare gran parte della scena centro-occidentale europea e mediterranea, compreso quindi anche il nostro Paese, e apportando condizioni di diffusa stabilità; la massa d'aria associata a questa potente struttura di alta pressione, risalendo dalle latitudini sub-tropicali, nel corso del week-end porterà anomalie di temperature a carattere di eccezionalità fra la penisola iberica e la Francia meridionale, dove si raggiungeranno punte a cavallo dei 35°C, ma i valori risulteranno nettamente superiori alla norma del periodo anche sul resto della scena continentale interessata, compreso tutto il territorio italiano. A Roma, domenica di pieno soleggiamento, con cielo sereno per l'intera giornata; clima diurno di stampo quasi estivo, con massime sui 28/30°C, valori serali sui 21/23°C. Venti deboli settentrionali, salvo un leggero regime di brezza pomeridiana da Ponente.

PREVISIONI PER ROMA-SERVETTE DEL 05.10.2023 ORE 21.00 (GIRONE EUROPA LEAGUE)
Un vasto e potente campo anticiclonico, esteso dal Nord Africa e dalle Canarie verso tutto il settore centro-occidentale della scena continentale e mediterranea, dalla giornata di giovedì continuerà ad apportare, su gran parte d'Europa, condizioni di assenza di precipitazioni e temperature nettamente sopra la norma del periodo; questa situazione, già di suo anomala per intensità ed estensione, presenta carattere di assoluta eccezionalità dal punto di vista della persistenza, visto che nei giorni a seguire andrà ulteriormente accentuandosi. Giovedì a Roma, nelle ore a cavallo dell'alba probabile formazione di banchi di nebbia o nubi basse, che potranno caratterizzare anche l'inizio della mattinata, prima di dissolversi rapidamente con il contributo delle prime ore di soleggiamento, lasciando spazio, per il resto della giornata, a condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso. Temperature massime sui 27/28°C, valori serali sui 20/21°C. Venti deboli dai quadranti meridionali.

PREVISIONI PER CAGLIARI-ROMA DELL'08.10.2023 ORE 18.00
Ha ormai assunto connotati di assoluta eccezionalità, sia in termini di estensione areale e di intensità dell'anomalia che, ancor più, dal punto di vista della durata e della persistenza senza soluzioni di continuità, il dominio di un vasto e massiccio campo anticiclonico, esteso dal Nord Africa a tutto il settore centro-occidentale della scena europea e mediterranea, e capace di protendere le sue propaggini fino alle isole britanniche. Ne conseguono, su gran parte del continente compreso il nostro Paese, condizioni di diffusa stabilità, associate a temperature esageratamente sopra la norma del clima ottobrino, destinate peraltro ad aumentare ancora nei prossimi giorni: a Roma, a titolo di esempio, già domenica si tornerà a massime a ridosso dei 30°C, e fra lunedì e martedì questa soglia sarà probabilmente superata. Domenica a Cagliari, giornata di cielo sereno, con temperature massime sui 26/28°C e valori durante la gara sui 22/24°C; venti deboli nord-orientali.

PREVISIONI PER ROMA-MONZA DEL 22.10.2023 ORE 12.30
La perturbazione che, nella fase fra giovedì e sabato, sta attraversando tutto il nostro Paese da Nord a Sud, apportando diffuse precipitazioni, forti temporali e intensa ventilazione su gran parte delle nostre regioni, nella giornata di domenica avrà ormai abbandonato la scena italiana, favorendo una parentesi meteorologicamente più placida, in attesa di una nuova fase di spiccato maltempo, attesa a cavallo fra martedì e mercoledì della prossima settimana su gran parte della penisola. Le temperature, dopo il marcato rialzo avvenuto per l'afflusso di calde correnti sciroccali, già sabato riscenderanno a valori più in linea con il clima ottobrino, anche se domenica risulteranno in contenuto rialzo. La domenica a Roma trascorrerà con cielo poco nuvoloso, salvo momentanee velature per nubi alte e sottili in transito; le temperature durante la gara, dato l'orario della stessa, coincideranno con le massime della giornata, attestandosi sui 22/23°C. Venti deboli dai quadranti meridionali.

PREVISIONI PER ROMA-SLAVIA PRAGA DEL 26.10.2023 ORE 21.00 (GIRONE EUROPA LEAGUE)
La circolazione atmosferica sull'Italia resta all'insegna di un vivace flusso di correnti occidentali in quota, in seno alle quali scorrono veloci impulsi perturbati, intervallati da fasi di schiarita; la giornata di giovedì, sulla nostra regione, vedrà nella notte l'esaurimento degli strascichi legati al transito perturbato precedente, garantendo quindi per qualche ora una finestra di tempo più stabile, ma col proseguire della giornata inizieranno ad affacciarsi i primi segnali del nuovo sistema che, nella giornata di venerdì, ci riporterà un rapido passaggio di rovesci e temporali. A Roma, pertanto, la giornata di giovedì trascorrerà all'insegna della spiccata variabilità, con cielo da parzialmente nuvoloso a molto nuvoloso; le ore a maggior rischio di precipitazioni sono quelle prima dell'alba, anche se nel resto della giornata non si può escludere del tutto qualche locale pioggia, a carattere molto breve e occasionale. Temperature massime sui 23/24°C, valori serali sui 19/20°C; venti dai quadranti meridionali a tratti vivaci.

PREVISIONI PER INTER-ROMA DEL 29.10.2023 ORE 18.00
Una profonda circolazione depressionaria, centrata sulle isole britanniche, si appresta a pilotare intense correnti sud-occidentali in quota a scorrere in direzione del Nord Italia, addensando nubi a ridosso dell'orografia dell'arco alpino, compresa la Pianura Padana centro-occidentale, e dell'Appennino settentrionale, compreso il Golfo Ligure; su queste zone il maltempo più diffuso e spiccato (particolarmente severo fra Liguria di Levante e alta Toscana) arriverà lunedì, ma già la giornata domenicale porterà le prime precipitazioni su diverse regioni, compresa la Lombardia. Domenica a San Siro, cielo molto nuvoloso o coperto, con associate piogge che assumeranno prevalentemente debole intensità, ma caratterizzeranno a più riprese diverse fasi della giornata, iniziando già nel corso della mattinata, e riproponendosi anche nel pomeriggio e in serata; temperature di stampo pienamente autunnale, con massime sui 16/17°C e valori durante la gara sui 14/16°C. Venti deboli dai quadranti orientali.

PREVISIONI PER ROMA-LECCE DEL 05.11.2023 ORE 18.00
Una nuova perturbazione atlantica, seguendo una traiettoria analoga a quella che aveva sferzato gran parte d'Italia a cavallo fra giovedì e venerdì, inizia già nel pomeriggio-sera di sabato ad interessare il nostro Paese, e proseguirà domenica il suo transito attraverso la penisola, apportando piogge e temporali in progressivo trasferimento da Nord a Sud, e una nuova marcata intensificazione della ventilazione. Tuttavia, tale passaggio perturbato, per quanto in molte zone intenso, sarà veloce, e sulla nostra regione entro metà della giornata domenicale subentreranno ampie schiarite. Domenica nella Capitale, dopo una nottata e una prima parte della mattinata caratterizzate da piogge e temporali, il tempo si andrà rapidamente stabilizzando, lasciando spazio a condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso per il pomeriggio e la serata. Temperature massime sui 22°C, valori durante la gara sui 16/17°C; venti di Libeccio forti al mattino, in attenuazione ma ancora vivaci nel pomeriggio.

PREVISIONI PER SLAVIA PRAGA-ROMA DEL 09.11.2023 ORE 18.45 (GIRONE EUROPA LEAGUE)
Una perturbazione di origine atlantica, dopo aver attraversato nella notte la scena francese e iberica, nel corso della giornata di giovedì giungerà a sfociare sul Mediterraneo centrale e ad interessare quindi, seppur con una certa gradualità, il nostro Paese, convogliando un esteso sistema nuvoloso a guadagnare progressivamente i cieli italiani da ovest verso est, con associate piogge che, sull'area capitolina, potranno iniziare a tratti nel pomeriggio, ma saranno più diffuse e significative fra la serata e la nottata. La Boemia resterà fuori dal raggio d'azione del sistema perturbato, o meglio ne risentirà solo con un progressivo aumento della nuvolosità, senza precipitazioni associate. Giovedì a Praga, cielo inizialmente velato da nubi alte e sottili, poi via via più nuvoloso, per estese ma innocue nubi medio-alte e stratiformi; temperature massime sui 12/14°C, valori durante la gara sugli 8/9°C. Venti da deboli a moderati meridionali.

PREVISIONI PER LAZIO-ROMA DEL 12.11.2023 ORE 18.00
L'Italia continua a essere interessata da un intenso flusso di correnti nord-occidentali in quota, in seno alle quali, nella giornata di domenica, scorrerà sulle regioni centro-meridionali il veloce transito di un sistema perturbato, in grado di apportare piogge e rovesci sparsi in rapido trasferimento da ovest verso est: la nostra regione ne sarà interessata soprattutto sui settori interni e meridionali, ma qualche pioggia inizialmente potrà riguardare anche la Capitale, ove però, nel corso del pomeriggio, si rivedrà il Sole. La domenica a Roma inizierà all'insegna del cielo molto nuvoloso, con qualche tratto di pioggia nel corso della mattinata, e possibilità di qualche strascico fino al primo pomeriggio; nelle ore a seguire, cioè quelle a cavallo della gara, ritorno a condizioni di cielo poco nuvoloso. Temperature massime sui 18/19°C, valori durante la gara sui 13/15°C; venti deboli sud-occidentali, in rotazione da nord-ovest con moderati rinforzi da metà pomeriggio.

PREVISIONI PER ROMA-UDINESE DEL 26.11.2023 ORE 18.00
La perturbazione che, nella giornata di sabato, si presenta in transito sul Centro-Sud italiano, domenica si allontanerà rapidamente verso il Mar Nero e la penisola anatolica, lasciando solo qualche locale strascico di instabilità sulle nostre regioni più meridionali, e soprattutto favorendo la decisa attenuazione delle burrascose correnti settentrionali che, per gran parte della giornata precedente, avranno sferzato gran parte del nostro Paese, facendo affluire aria fredda che, anche domenica, ci riserverà temperature di stampo invernale. La domenica a Roma trascorrerà all'insegna del cielo sereno, con aria limpida e tersa; dopo un primo mattino pungente, con minime dell'alba prossime allo zero, le temperature durante il ciclo diurno saliranno fino a massime di 11/12°C, per ridiscendere rapidamente dopo il tramonto, con valori durante la gara sui 4/6°C. Dopo la forte Tramontana di sabato, i venti saranno al più deboli settentrionali, in rotazione dai quadranti orientali in serata.

PREVISIONI PER SERVETTE-ROMA DEL 30.11.2023 ORE 21.00 (GIRONE EUROPA LEAGUE)
Un sistema di circolazioni depressionarie attive sul Nord Europa, con centri che nella giornata di giovedì saranno rispettivamente situati su Bretagna, Danimarca e Repubbliche baltiche, piloteranno un intenso flusso di correnti sud-occidentali in quota, umide e instabili, a scorrere sul resto della scena continentale e su quella mediterranea centro-occidentale, investendo pienamente la Svizzera, ove porteranno tempo perturbato ma anche il graduale stabilirsi di una massa d'aria meno fredda della preesistente. Giovedì a Ginevra cielo coperto, con precipitazioni diffuse e persistenti per tutta la giornata, per diversi tratti anche a carattere battente; nelle prime ore della notte, complici le temperature inizialmente di poco superiori allo zero, le precipitazioni potranno assumere carattere di neve o pioggia mista a neve, ma volgeranno poi rapidamente a sola pioggia, con l'aumento delle temperature che saliranno fino a massime diurne di 7/8°C; valori durante la gara sui 6/7°C. Venti deboli sud-occidentali.

PREVISIONI PER SASSUOLO-ROMA DEL 03.12.2023 ORE 18.00
Il sistema perturbato di origine atlantica, giunto nelle prime ore di sabato sull'Italia, si sposterà rapidamente verso la scena balcanica già durante la stessa giornata, sotto la spinta di intense correnti occidentali, e domenica avrà ormai abbandonato i suoi effetti sul nostro Paese, lasciando spazio a una giornata di tempo stabile praticamente ovunque, comprese le regioni settentrionali; la massa d'aria fredda, che giungerà con la rotazione dei venti da nord al seguito del transito perturbato, sarà responsabile di un generale calo delle temperature, dopo la fase eccezionalmente mite con cui si era aperto il mese di dicembre. La domenica a Reggio Emilia trascorrerà con cielo da poco nuvoloso a parzialmente nuvoloso al mattino e sereno per il resto della giornata; le temperature, dopo minime dell'alba a cavallo dello zero, saliranno a massime diurne sugli 8°C, tornando a scendere rapidamente dopo il tramonto, con valori durante la gara sui 2/3°C; venti deboli orientali.

PREVISIONI PER ROMA-FIORENTINA DEL 10.12.2023 ORE 20.45
Un sistema perturbato di origine atlantica, dopo aver attraversato la scena francese, giungerà nella serata di sabato sul Nord Italia e si sposterà durante la notte sulle regioni centrali della nostra penisola, per poi trasferirsi velocemente, nel corso della mattinata successiva, su quelle meridionali, favorendo sulla scena capitolina, nel corso della giornata domenicale, un altrettanto rapido ritorno a condizioni di tempo stabile e soleggiato; la massa d'aria di matrice tipicamente dicembrina, che stazionava sull'Italia nei giorni addietro, verrà gradualmente sostituita, a partire da domenica e ancor più nei giorni a seguire, da una decisamente più temperata, con conseguente rialzo delle temperature. Domenica nella Capitale, dopo una nottata nuvolosa con qualche sprazzo di pioggia, già durante la mattinata subentreranno ampie schiarite, con ritorno a cielo sereno o poco nuvoloso per il resto della giornata; temperature massime sui 16/17°C, valori serali sui 9/11°C. Venti settentrionali vivaci fra tarda mattinata e pomeriggio, in attenuazione fino a tornare deboli in serata.

PREVISIONI PER ROMA-SHERIFF TIRASPOL DEL 14.12.2023 ORE 18.45 (GIRONE EUROPA LEAGUE)
Un sistema perturbato atlantico, giunto mercoledì sulle nostre regioni settentrionali e parte di quelle centrali, proseguirà giovedì oggi a scendere velocemente di latitudine attraverso la nostra penisola; a partire dalla medesima giornata di giovedì e per i successivi due giorni, con la rotazione dei venti dai quadranti settentrionali dopo le assai miti correnti meridionali dei giorni precedenti, tornerà gradualmente ad affluire una massa d'aria di matrice più tipicamente dicembrina. Giovedì a Roma cielo inizialmente molto nuvoloso, con probabili tratti piovosi fra mattinata e primo pomeriggio, in successivo esaurimento; le ore a cavallo della gara saranno quindi asciutte, con copertura nuvolosa in parziale attenuazione; temperature in calo di qualche grado rispetto al giorno prima, con massime diurne sui 14/15°C e valori durante la gara sui 9/10°C. Venti blandi meridionali, tendenti a disporsi da nord-est dal pomeriggio-sera, ma in questa fase ancora deboli, in attesa della forte Tramontana in arrivo fra venerdì e sabato.

PREVISIONI PER BOLOGNA-ROMA DEL 17.12.2023 ORE 18.00
La circolazione depressionaria che, nella giornata di sabato, è attiva sul meridione italiano, mantenendo condizioni di residua instabilità anche sul fianco adriatico centrale della nostra penisola, domenica porterà il suo centro ad affondare decisamente di latitudine verso l'entroterra sahariano, spostando le condizioni di tempo perturbato a cavallo fra la scena algerina e tunisina, e abbandonando la propria influenza su quella italiana, a parte il lembo più meridionale della Sicilia; nel contempo, un massiccio campo anticiclonico, che ha stabilito i propri massimi al suolo sull'Europa centrale, si estende a gran parte della scena continentale e va progressivamente abbracciando anche la nostra penisola, ove domenica si affermeranno, quindi, condizioni di diffusa stabilità, con generale attenuazione della forte Tramontana del giorno precedente. Domenica a Bologna, giornata di cielo sereno e pieno soleggiamento, a parte la possibilità, limitatamente alle ore notturne e del primo mattino, di fitte ma temporanee nebbie, più probabili comunque sulla bassa emiliana, mentre il capoluogo felsineo, trovandosi a ridosso della fascia collinare, dovrebbe restare ai margini, se non totalmente al di fuori, della coltre nebbiosa delle ore più fredde. Temperature massime sugli 8/9°C, valori durante la gara sui 2/3°C; venti deboli occidentali.

PREVISIONI PER ROMA-NAPOLI DEL 23.12.2023 ORE 20.45
Sulla scena italiana scorre un intenso flusso di correnti nord-occidentali in quota, che risultano particolarmente impetuose sull'arco alpino, dal quale scendono poi nelle valli e sulla Pianura Padana sotto forma di raffiche di Foehn, asciutte ed assai miti, e sulla Sardegna, a sua volta interessata da burrascosi venti di Maestrale, estesi anche a parte della Sicilia; sulle regioni centro-meridionali della penisola, la circolazione nei bassi strati è decisamente più blanda, e favorisce condizioni di ristagno atmosferico, con conseguente formazione di banchi di nubi basse che sabato approcceranno soprattutto il basso versante tirrenico, mentre nei giorni a seguire le giornate si faranno più grigie anche sulla nostra regione. Sabato nella Capitale, giornata di cielo sereno o poco nuvoloso, con banchi di nubi basse in arrivo solo dalla serata; temperature diurne miti, con massime sui 14/16°C, valori durante la gara non freddi, sui 10/11°C, anche se associati ad alto tasso di umidità. Venti blandi di direzione variabile.

PREVISIONI PER JUVENTUS-ROMA DEL 30.12.2023 ORE 20.45
Il flusso perturbato principale resta confinato alle latitudini dell’Europa settentrionale, mentre sul bacino del Mediterraneo continua a prevalere un campo di pressione mediamente alto e livellato nei bassi strati atmosferici, cui si sovrappongono deboli ma umidi flussi occidentali in quota: ne conseguono condizioni di estesa nuvolosità stratiforme al Centro-Sud e ristagno di una coltre di nubi basse su gran parte della Pianura Padana, mentre il tempo si mantiene ampiamente soleggiato sull’arco alpino e, almeno durante il ciclo diurno, sulle zone pianeggianti ad esso adiacenti. Sabato a Torino, dopo un inizio di giornata con presenza di nebbia o nubi basse, nel corso della mattinata subentreranno ampie schiarite, capaci di garantire condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso per il resto del ciclo diurno, mentre nelle umide e fredde ore serali torneranno a formarsi nebbie o nubi basse. Temperature massime sui 10/12°C, valori serali sui 3/4°C; venti molto deboli o calmi.

PREVISIONI PER ROMA-CREMONESE DEL 03.01.2024 ORE 21.00
Sulla scena italiana continuano a scorrere vivaci flussi in quota occidentali, decisamente umidi e temperati, ma non portatori di strutture perturbate, mentre negli strati più bassi dell'atmosfera spirano deboli correnti dai quadranti meridionali, a loro volta favorevoli alla formazione e al ristagno di nubi basse, senza precipitazioni di particolare rilievo associate; per assistere a una sterzata della circolazione atmosferica bisognerà attendere i giorni a cavallo dell'Epifania, per l'arrivo di un esteso sistema perturbato atlantico, che sembra quindi destinato a riguardarci per il prossimo impegno di campionato. Per quanto riguarda l'appuntamento in Coppa Italia, la giornata di mercoledì nella Capitale trascorrerà all'insegna del cielo molto nuvoloso o coperto, ma senza precipitazioni, se si eccettua la possibilità di sporadiche e debolissime pioviggini. Temperature ancora molto miti per la stagione, con massime diurne sui 16/17°C e valori serali sui 12/13°C; venti deboli meridionali.

PREVISIONI PER ROMA-ATALANTA DEL 07.01.2024 ORE 20.45
La perturbazione giunta venerdì sul Centro-Nord italiano, dopo aver coinvolto anche il resto del Paese nel giorno dell'Epifania, continuerà anche il giorno seguente a spiraleggiare attorno alla nostra penisola, mantenendo condizioni di estese nuvolosità, e di tempo per diversi tratti instabile, su gran parte del territorio nazionale; lungo la direttrice fra le isole maggiori e il meridione della penisola, inoltre, spirano burrascose correnti dai quadranti occidentali, con associate violente mareggiate sulle coste esposte, mentre il centro della penisola, compresa quindi la nostra regione, si trova fuori dal raggio d'azione di questa intensa ventilazione, e sarà quindi interessata da condizioni sì nuovamente grigie e piovose, ma non di maltempo così dinamico e spiccato. La domenica nella Capitale trascorrerà all'insegna del cielo prevalentemente molto nuvoloso o coperto, con piogge di debole o moderata intensità che si riproporranno, seppur a tratti, in diverse fasi della giornata, e potrebbero quindi caratterizzare anche le ore serali; temperature in contenuta flessione rispetto ai giorni precedenti, ma ancora lontane dal freddo degno del nome, con massime diurne a cavallo dei 12°C e valori serali sui 9/10°C, seppur associati a clima ovviamente umido. Venti deboli nord-occidentali.

PREVISIONI PER LAZIO-ROMA DEL 10.01.2024 ORE 18.00 (IV FINALE COPPA ITALIA)
La perturbazione che era arrivata sul nostro Paese a cavallo dell'Epifania, dopo aver gradualmente interessato gran parte delle regioni italiane nei giorni scorsi, ed essersi spostata martedì fra la Grecia e la penisola anatolica, andrà ulteriormente allontanandosi verso il medio Oriente; nel contempo, tuttavia, dal Mediterraneo occidentale giungeranno nuovi sistemi nuvolosi, pilotati da una circolazione depressionaria centrata sulla scena francese. Tale configurazione atmosferica, nella giornata di mercoledì, porterà precipitazioni sparse sulle due isole maggiori italiane, in estensione alla Calabria meridionale e all'arcipelago toscano, ma non alla nostra regione. La giornata di mercoledì nella Capitale trascorrerà all'insegna del cielo molto nuvoloso o coperto, dando luogo quindi a una giornata ancora grigia, ma senza pioggia; temperature nella norma del periodo, con massime diurne sugli 11/12°C e valori durante la gara sugli 8/9°C; venti deboli dai quadranti orientali.

PREVISIONI PER MILAN-ROMA DEL 14.01.2024 ORE 20.45
Dopo due giorni caratterizzati da un regime di fredde ma asciutte correnti settentrionali, che venerdì e sabato, sia sulla scena capitolina che su quella meneghina, hanno garantito condizioni di cielo limpido e terso, sia pur associate a temperature minime fisiologicamente rigide in conseguenza delle nottate stellate, a partire da domenica la situazione volgerà a un flusso occidentale umido e via via più mite, che porterà un graduale rialzo delle temperature, specie nei valori del ciclo notturno, ma anche il ritorno a condizioni di estesa nuvolosità. A cavallo fra domenica e lunedì, sulle regioni centro-meridionali, specie quelle che volgono al Tirreno, si attendono anche tratti di deboli piogge o pioviggini, mentre al Nord Italia il cambio di circolazione atmosferica, almeno in questa fase, si rifletterà in giornate sì prevalentemente nuvolose, soprattutto in pianura, ma senza precipitazioni. Domenica a San Siro, giornata di cielo molto nuvoloso o coperto per una estesa coltre di nubi basse, senza pioggia; temperature massime della giornata sugli 8/9°C, valori serali sui 4/5°, in rialzo di qualche grado rispetto a quelli, a cavallo dello zero, che avevano caratterizzato le rigide serate precedenti. Venti molto deboli a prevalente componente occidentale.

PREVISIONI PER ROMA-VERONA DEL 20.01.2024 ORE 18.00
Una perturbazione di origine atlantica, in arrivo venerdì sera sul Centro-Sud italiano, agirà in concomitanza con l'arrivo di una massa d'aria piuttosto fredda, di estrazione polare, che farà rapidamente affluendo dai Balcani sul nostro Paese, in seno a intense correnti nord-orientali; tale dinamica atmosferica sarà responsabile di un generale e marcato calo delle temperature, che scenderanno bruscamente a valori prettamente invernali dopo una settimana trascorsa con clima tardo-primaverile, e di precipitazioni che sulle regioni centrali si esauriranno già nella mattinata di sabato, insistendo fino alla serata al meridione. Sabato sulla Capitale, dopo una nottata piovosa, il cielo si presenterà inizialmente ancora nuvoloso, con residue piogge possibili nelle prime ore del mattino; entro metà giornata subentreranno rapidamente ampie schiarite, con veloce ritorno a condizioni di cielo sereno, che caratterizzeranno poi il pomeriggio e la serata. Temperature massime della giornata sugli 11/12°C, valori durante la gara sui 5/7°C, preludio a un proseguimento di serata ancor più freddo; anche se le raffiche di Grecale più forti riguarderanno il settore settentrionale della regione e non la scena capitolina, su quest'ultima i venti nord-orientali saranno comunque vivaci, accentuando la sensazione di freddo.

PREVISIONI SALERNITANA-ROMA DEL 29.01.2024 ORE 20.45
Un vasto e potente campo anticiclonico che, già da diversi giorni, si protende dalla scena nord-africana sul settore centro-occidentale europeo e mediterraneo, va ulteriormente estendendo il suo dominio verso la scena orientale del continente, proseguendo a garantire, anche sul nostro Paese, condizioni di diffusa e marcata stabilità della colonna atmosferica; tale configurazione, com'è tipico delle situazione di alta pressione nella stagione invernale, durante il ciclo notturno apporta condizioni di spiccata inversione termica, con temperature minime dell'alba che risultano, pertanto, più miti nelle località in quota e più pungenti in pianura, nelle conche e nelle valli; in queste ultime zone, comunque, il diffuso soleggiamento garantisce un'ampia escursione termica durante il ciclo diurno, con l'eccezione di quelle aree, in particolare la Pianura Padana e l'alto versante adriatico della penisola, dove il ristagno di aria umida favorisce la formazione delle nebbie, la cui coltre in questi giorni è particolarmente compatta, e ostica al dissolvimento anche nelle ore centrali del dì. Lunedì a Salerno, giornata di cielo sereno e pieno soleggiamento; temperature massime della giornata a cavallo dei 13°C, valori serali sui 6/8°C. Venti moderati nord-orientali.

PREVISIONI ROMA-CAGLIARI DEL 05.02.2024 ORE 20.45
Dopo una lunga fase di giornate pienamente soleggiate e marcata escursione termica fra il ciclo notturno e quello diurno, la situazione meteorologica sulla scena capitolina, a partire da lunedì, volgerà a un cambiamento, preludendo a una settimana di tempo a più riprese nuvoloso, sia pur ancora stabile, in attesa del probabile ritorno della pioggia nel week-end del 10-11 febbraio. Infatti, nonostante una configurazione atmosferica ancora anticiclonica, una seppur debole circolazione meridionale nei bassi strati - opposta agli altrettanto blandi venti settentrionali dei giorni precedenti - favorirà la formazione e il ristagno di una estesa coltre di nubi basse, dando luogo a una giornata prevalentemente grigia. La massa d'aria che continuerà a stazionare sul nostro Paese sarà ancora molto mite, e manterrà la temperature superiori alla norma, nonostante il mancato soleggiamento; proprio la copertura nuvolosa, peraltro, inibirà il raffreddamento nelle ore successive al tramonto, e ridurrà quindi parecchio l'escursione termica di queste ultime rispetto a quelle diurne, garantendo temperature serali decisamente più dolci rispetto a quelle dei giorni precedenti. Lunedì a Roma, in sintesi, giornata di cielo molto nuvoloso o coperto, senza pioggia; temperature massime sui 15/16°C, valori serali sugli 11/12°C. Venti deboli sud-orientali.

PREVISIONI PER ROMA-INTER DEL 10.02.2024 ORE 18.00
Dopo la lunga fase di stasi anticiclonica che ha dominato la scena italiana e gran parte di quella europea, il flusso perturbato atlantico è tornato a guadagnare le nostre latitudini, conducendo un esteso e ben strutturato sistema depressionario, dopo aver sferzato la penisola iberica, a fare ingresso sul Mediterraneo occidentale già venerdì, quando le prime precipitazioni hanno iniziato a interessare parte del centro-nord italiano, per giungere sabato all'impatto più deciso con il nostro Paese. Tale dinamica sarà accompagnata dall'attivazione di sostenute e miti correnti sciroccali, assumendo le caratteristiche di una fase perturbata più di stampo novembrino che non da pieno inverno, e contribuendo al miglioramento della qualità dell'aria, dopo settimane di ristagno degli inquinanti. Sabato nella Capitale, giornata perturbata e ventosa: già dal mattino il cielo si presenterà coperto e inizieranno le prime piogge, in questa fase ancora deboli, mentre la fase in cui le precipitazioni assumeranno carattere più insistente, e per diversi tratti anche battente o di forte rovescio, sarà quella fra tardo pomeriggio e serata, cioè proprio le ore a cavallo della partita. Temperature con ridotta escursione giornaliera: massime sui 14/15°C, valori durante la gara sui 12/13°C; venti da tesi a forti di Scirocco.

PREVISIONI PER FEYENOORD ROTTERDAM-ROMA DEL 15.02.2024 ORE 18.45 (XVI FINALE EUROPA LEAGUE)
La circolazione atmosferica, dopo la fase perturbata che ha interessato gran parte d'Italia durante lo scorso week-end, è tornata a riproporre sul nostro Paese l'affermazione di un vasto campo anticiclonico, proteso dal Nord Africa verso la scena centrale euro-mediterranea a garantirci giornate di pieno soleggiamento, oltre che caratterizzate da ampia escursione termica, fra minime dell'alba moderatamente fredde e massime diurne di stampo decisamente primaverile. In questa configurazione, il flusso perturbato atlantico è confinato a dipanare le proprie ondulazioni lungo il bordo occidentale e settentrionale europeo, convogliando estesi sistemi nuvolosi, con le annesse precipitazioni, a scorrere dalle isole britanniche verso la penisola scandinava, solcando anche i cieli dei Paesi Bassi, seppur con scarse e deboli piogge in transito su questi ultimi. Giovedì a Rotterdam giornata uggiosa, con cielo molto nuvoloso o coperto; fino al mattino sussisterà la possibilità di deboli piogge o pioviggini, mentre dal pomeriggio il tempo si farà stabile, anche se con cielo ancora grigio. Temperature miti per il periodo, con massime sui 14/15°C e valori durante la gara sui 12/13°C, dato il richiamo di aria decisamente temperata fino a quelle latitudini, in seno a moderati venti meridionali.

PREVISIONI PER FROSINONE-ROMA DEL 18.02.2024 ORE 18.00
La situazione meteorologica sulla scena italiana, nel corso del week-end, resterà caratterizzata da un campo di pressione alta e livellata, e da una massa d'aria decisamente mite; nel corso della giornata di domenica al Nord Italia, dopo le estese nebbie sulla Pianura Padana delle ore notturne e mattutine, testimonianti la perdurante situazione di ristagno e stabilità atmosferica, si avvertirà qualche primo cenno di cambiamento, per ora sotto forma di nuvolosità stratiforme, le cui propaggini più sottili verso sera raggiungeranno anche le regioni centrali, apportando deboli velature. Tali segnali umidi in quota costituiranno il segnale precursore del fatto che, nel corso della settimana entrante, qualche infiltrazione instabile riuscirà a incunearsi nel tessuto anticiclonico, giungendo a transitare rapidamente attraverso la nostra penisola, riportando su diverse zone del Paese qualche sprazzo di pioggia, ma non il freddo. La domenica a Frosinone, come sulla Capitale e sul resto della nostra regione, trascorrerà all'insegna del pieno soleggiamento, con cielo sereno o poco nuvoloso, al più debolmente velato dalla serata; ciclo diurno di stampo pienamente primaverile, con temperature massime a cavallo dei 18°C e valori durante la gara sugli 11/13°C; venti molto blandi di direzione variabile.

PREVISIONI PER ROMA-FEYENOORD ROTTERDAM DEL 22.02.2024 ORE 21.00 (XVI FINALE EUROPA LEAGUE)
Il sistema depressionario che martedì aveva portato piogge sparse e qualche temporale su diverse zone del meridione italiano, innescando locali acquazzoni anche sulle regioni centrali della penisola, dopo essere sceso già mercoledì di latitudine, lasciando nel proprio raggio d'azione solo il lembo più meridionale della Sicilia, andrà poi definitivamente allontanandosi verso il Golfo della Sirte; nel frattempo una perturbazione di origine nord-atlantica, particolarmente vasta e strutturata, guadagnerà rapidamente la scena centro-occidentale europea, e giovedì inizierà a interessare gradualmente il Nord Italia e l'alta Toscana, dove le precipitazioni si faranno più diffuse e intense il giorno a seguire, quando si estenderanno contestualmente a gran parte delle regioni centrali. A Roma, la fase spiccatamente perturbata attesa venerdì, specie dal pomeriggio-sera, sarà preceduta da un generale ma innocuo aumento della nuvolosità: la giornata di giovedì nella Capitale trascorrerà con cielo molto nuvoloso per nubi a prevalente carattere stratiforme, in grado di schermare o nascondere il Sole, che quindi si vedrà poco, ma non di dar luogo a precipitazioni. Temperature ancora miti, con massime sui 16°C e valori serali sui 12/13°C; venti deboli meridionali, in rinforzo fino a farsi vivaci.

PREVISIONI PER ROMA-TORINO DEL 26.02.2024 ORE 18.30
La perturbazione che in questi ultimi giorni scorsi, in graduale progressione da nord a sud, ha interessato gran parte della regioni italiane, lunedì andrà allontanandosi verso la Grecia, abbandonando la sua influenza sul nostro Paese; immediatamente a seguire, però, un'altra struttura depressionaria, anch'essa di origine atlantica, dopo aver interessato domenica la scena francese e quella iberica, giungerà a sfociare sul Mediterraneo centro-occidentale. Tale dinamica, nel corso della giornata di lunedì, apporterà un nuovo peggioramento delle condizioni meteorologiche sul territorio italiano, a partire dal nord-ovest della penisola e dalla Sardegna e in graduale estensione, nella seconda parte della giornata stessa, al resto del Centro-Nord, compresa la scena capitolina, dove le ore più a rischio di pioggia saranno proprio quelle a cavallo della partita all'Olimpico. Lunedì a Roma, rapido aumento della nuvolosità già dal mattino, inizialmente per nubi stratiformi medio-alte, estese ma innocue; col passare delle ore ulteriore inspessimento della copertura nuvolosa, con piogge, a tratti anche battenti, che caratterizzeranno a più riprese la fascia fra metà pomeriggio e serata. Temperature massime sui 14°C, valori durante la gara sugli 11/12°C; venti sud-orientali inizialmente deboli, ma in rinforzo fino a farsi vivaci.

PREVISIONI PER MONZA-ROMA DEL 02.03.2024 ORE 18.00
La circolazione atmosferica continua a proporre, sulla scena mediterranea, il passaggio di un vero e proprio treno di sistemi depressionari in arrivo dalla scena atlantica, forieri di fasi spiccatamente perturbate su vaste fette del territorio italiano, intervallate da finestre di relativa pausa, durante le quali restano comunque strascichi sparsi di instabilità, seppur a carattere più debole e intermittente; la giornata di sabato rientrerà fra queste ultime fasi di transizione, mentre da domenica una nuova strutturata perturbazione, sempre di origine atlantica, inizierà ad interessare l'Italia a partire dal nord-ovest della penisola, compresa la Lombardia occidentale e nella fattispecie la Brianza, dove i primi segnali di questo nuovo peggioramento, senza troppa soluzione di continuità rispetto agli effetti residui della perturbazione precedente, si registreranno già nella grigia e uggiosa giornata di sabato. La giornata che attende la Roma in quel di Monza, infatti, trascorrerà all'insegna del cielo coperto, con piogge, prevalentemente di debole intensità, che caratterizzeranno, seppur a tratti, sia la mattinata che la seconda parte della giornata; temperature con scarsa escursione durante il ciclo giornaliero, con massime sugli 11°C e valori durante la gara sui 10/11°C; venti da deboli a moderati orientali.

PREVISIONI PER ROMA-BRIGHTON DEL 07.03.2024 ORE 18.45 (VIII FINALE EUROPA LEAGUE)
Il nucleo di area fredda in quota, che fra martedì e mercoledì sta innescando condizioni di spiccata variabilità e vivace instabilità, tipica dei capricci marzolini, su molte zone italiane soprattutto al Centro-Nord della penisola, con attività temporalesca a rapida evoluzione e capace di scaricare, in diversi casi, anche qualche grandinata oltre ai rovesci di pioggia, giovedì andrà traslando verso i Balcani, spostando al meridione, oltre che lungo le coste adriatiche centrali e sull'estremo nord-est della penisola, le aree ancora interessate dallo sviluppo di acquazzoni. Sul resto d'Italia il campo barico sarà in momentanea rimonta e garantirà una finestra di stabilità, in attesa che riprenda il treno di sistemi depressionari di origine atlantica, che torneranno a interessare anche la scena capitolina, dove un impulso perturbato transiterà velocemente fra venerdì notte e le prime ore di sabato, seguito da un altro nella giornata di domenica. Giovedì a Roma giornata soleggiata, a parte un momentaneo sviluppo di nubi cumuliformi sparse a cavallo dell'ora di pranzo, con ritorno a cielo sereno o poco nuvoloso da metà pomeriggio e per la serata; temperature nella norma del clima marzolino, con massime del ciclo diurno sui 15°C e valori durante la gara sui 9/11°C. Venti deboli settentrionali.

PREVISIONI PER FIORENTINA-ROMA DEL 10.03.2024 ORE 20.45
La circolazione atmosferica, alle nostre latitudini, continua a presentarsi piuttosto dinamica, e a convogliare una serie di sistemi depressionari, di origine atlantica, a transitare sulla scena mediterranea, compreso quindi il nostro Paese, con limitate soluzioni di continuità fra le varie fasi perturbate; in particolare, alla perturbazione che sta attraversando l'Italia fra venerdì e sabato, già domenica seguirà l'arrivo della successiva, che fin dalle prime ore inizierà a interessare il nord-ovest della penisola, la Toscana e la Sardegna, per poi trasferirsi sul resto del Centro-Nord e sulla Campania nella seconda parte della giornata. A Firenze, la domenica inizierà con cielo molto nuvoloso o coperto, e in mattinata inizieranno diffuse precipitazioni, capaci di persistere per diverse ore, dando luogo anche a tratti di pioggia battente, per esaurirsi tuttavia entro il primo pomeriggio, lasciando spazio al subentrare di schiarite momentaneamente anche ampie; durante la serata tornerà qualche nube, ma le nuove piogge si ripresenteranno solo lunedì, lasciando le ore a cavallo della gara all'asciutto. Temperature massime sui 13/14°C, valori serali sugli 8/9°C; venti deboli dai quadranti meridionali.

PREVISIONI PER BRIGHTON-ROMA DEL 14.03.2024 ORE 21.00 (VIII FINALE EUROPA LEAGUE)
Sulla scena centro-occidentale del continente e del Mediterraneo, nella giornata di giovedì, si affermerà un vasto campo anticiclonico, che garantirà sull'Italia condizioni di diffusa stabilità, confinando il flusso perturbato a scorrere, con direttrice obliqua, dal bordo atlantico della penisola iberica verso quella scandinava, passando per le isole britanniche. Tale configurazione piloterà un sistema nuvoloso atlantico a scorrere verso queste ultime, apportando precipitazioni più significative fra l'Irlanda e la Scozia, ma interessando anche il resto del Regno Unito, compresa la Manica, dove la giornata risulterà quindi prevalentemente nuvolosa, e nella seconda parte vedrà anche l'arrivo di qualche debole pioggia; inoltre, il marcato approfondimento del campo barico, lungo lo stretto corridoio fra l'anticiclone presente sul continente e il flusso perturbato atlantico, porterà una decisa intensificazione della ventilazione. Giovedì a Brighton, cielo molto nuvoloso o coperto, per nubi inizialmente medio-alte e stratiformi, tendenti a farsi più consistenti fra il pomeriggio e la serata, con associate, seppur a tratti, deboli piogge o pioviggini; giornata ventosa per forti correnti sud-occidentali, e con scarsa escursione termica fra massime intorno ai 12°C e valori serali sui 10/11°C.

PREVISIONI PER ROMA-SASSUOLO DEL 17.03.2024 ORE 18.00
Dopo la parziale e momentanea flessione del campo barico che, nella giornata di sabato, accompagna il transito di un blando disturbo del tempo attraverso la nostra penisola, innescando acquazzoni primaverili, a macchia di leopardo, su diverse zone del Centro-Sud, domenica sul nostro Paese tornerà a rimontare l'alta pressione, lasciando scoperto solo l'estremo meridione a qualche residuo strascico di instabilità, e favorendo per il resto una giornata di tempo diffusamente stabile, in attesa di un nuovo breve guasto delle condizioni meteorologiche, che transiterà velocemente nel corso della giornata di lunedì. Nel contempo, una massa d'aria assai mite va risalendo dal Marocco verso la penisola iberica e le Baleari, dove si registreranno i primi tepori di stampo pre-estivo della stagione, per ora solo lambendo l'Italia, dove le massime diurne saliranno comunque, in diverse zone del Paese, a valori a cavallo dei 20 gradi. Domenica a Roma, giornata di tempo stabile e soleggiato, con cielo al più velato o striato da nubi alte e sottili; temperature decisamente dolci, con massime del ciclo diurno sui 19°C e valori durante la gara sui 12/14°C. Venti molto deboli settentrionali, salvo l'attivazione di leggero regime di brezza da Ponente durante le ore centrali della giornata.

PREVISIONI PER LECCE-ROMA DEL 01.04.2024 ORE 18.00
L'Italia continua a trovarsi sulla terra di confine fra due grandi attori di segno opposto, presenti sulla scena atmosferica: da un lato, una vasta circolazione depressionaria, estesa dall'Atlantico al settore occidentale euro-mediterraneo, dall'altro un massiccio campo anticiclonico, proteso dalla Russia al Mediterraneo orientale. Lungo il bordo di separazione fra tali strutture bariche, risalgono verso l'Italia impetuose correnti meridionali, in seno alle quali continua ad affluire, dall'entroterra nord-africano, una massa d'aria decisamente calda e carica di pulviscolo sahariano, capace di colorare di giallo o di ocra i cieli italiani. Nello stesso letto di correnti, scorrono impulsi perturbati, che fra sabato e domenica proseguiranno a interessare il Nord Italia e l'alta Toscana, mentre lunedì la situazione si sbloccherà, e piogge e rovesci, nel corso della giornata di pasquetta, guadagneranno gradualmente terreno anche sul resto del Centro e parte del Sud, senza raggiungere però l'estremo meridione, Salento compreso, dove il tempo resterà stabile. Lunedì a Lecce giornata soleggiata, con cielo al più velato da nubi alte e sottili, e molto ventosa per l'insistenza di forte o burrascoso Scirocco; temperature massime sui 23/25°C, valori durante la gara sui 17/19°C.

PREVISIONI PER ROMA-LAZIO DEL 06.04.2024 ORE 18.00
Un imponente campo anticiclonico si va protendendo dal Nord Africa su gran parte della scena europea, e spingerà le sue propaggini più settentrionali fino al Baltico, posizionando i suoi massimi sul Mediterraneo centrale, e quindi sull'Italia, garantendo condizioni di diffusa e spiccata stabilità atmosferica. Al rigonfiamento della campana anticiclonica si associa l'altrettanto massiccia risalita di una vasta massa d'aria di estrazione subtropicale: la lingua più calda di quest'ultima si incuneerà dalla penisola iberica, attraverso la Francia e i Paesi Bassi, fino alla scena centrale del continente, zone dove le temperature faranno registrare punte 10-15 gradi superiori alla norma del periodo, ovvero decisamente fuori statistica, abbattendo presumibilmente diversi record storici per il mese di aprile; sull'Italia l'anomalia termica avrà caratteristiche meno eccezionali, ma sarà comunque diffusa e spiccata, con valori massimi tipici di fine maggio o inizio giugno. Sabato a Roma, giornata di pieno soleggiamento, con cielo sereno; clima diurno di stampo pre-estivo, con massime sui 23/24°C (preludio ai 25/26°C di domenica e lunedì) e valori durante la gara sui 18/20°C, in calo verso i 16°C solo a fine partita. Venti deboli occidentali, con leggeri rinforzi di brezza pomeridiana.

PREVISIONI PER MILAN-ROMA DELL'11.04.2024 ORE 21.00 (IV FINALE EUROPA LEAGUE)
La circolazione depressionaria che nella giornata di mercoledì, invorticata attorno a un centro situato sulla Corsica, ha portato tempo instabile soprattutto al Nord Italia, innescando rovesci di particolare intensità proprio sulla Lombardia, nella giornata di giovedì andrà rapidamente scendendo di latitudine, portando il suo centro a spostarsi dalla Sardegna verso l'Algeria, sul cui entroterra affonderà ulteriormente nella giornata di venerdì: tale struttura perturbata, quindi, dopo qualche ultimo breve e debole strascico al Centro-Sud nella giornata di giovedì, si appresta ad abbandonare velocemente la sua influenza sul territorio italiano, cedendo il testimone all'anticiclone azzorriano, che dominerà la nostra scena meteorologica nei giorni a venire, non solo garantendo diffuse condizioni di stabilità, ma portando un nuovo generale e spiccato rialzo delle temperature, che da venerdì, e per tutto il week-end torneranno, a valori di stampo quasi estivo. Su tutto il settentrione italiano, fin dalle prime ore di giovedì, torneranno ad affermarsi condizioni di pieno soleggiamento: a Milano giornata di cielo sereno, con temperature pienamente primaverili, ovvero massime pomeridiane sui 21/23°C e valori durante la gara sui 15/17°C; venti deboli occidentali, tendenti a calmi in serata.

PREVISIONI PER UDINESE-ROMA DEL 14.04.2024 ORE 18.00
Mentre un intenso ciclone sta sferzando l'entroterra algerino, portando abbondanti precipitazioni in piena scena sahariana e nevicate alle quote più alte della catena dell'Atlante, sul bacino del Mediterraneo, e su buona parte dell'Europa continentale, la decisa affermazione dell'anticiclone azzorriano sta garantendo non solo giornate di tempo stabile e pienamente soleggiato, ma anche caratterizzate da temperature di stampo quasi estivo, laddove non pienamente tale; questa anomala configurazione, a cavallo della metà della prossima settimana, è destinata a mutare rapidamente, volgendo a un quadro spiccatamente instabile e accompagnato da un generale e marcato calo termico, che ci proietterà bruscamente in uno scenario decisamente più consono alla metà primavera. Tale capovolgimento della situazione, tuttavia, è ancora di là da far avvertire i suoi primi segnali, e la situazione fino a lunedì, in tutta Italia, resterà ancora all'insegna di un vero e proprio anticipo d'estate. La domenica a Udine trascorrerà all'insegna del cielo sereno o poco nuvoloso al mattino, poco o parzialmente nuvoloso fra pomeriggio e serata; temperature massime sui 26/27°C, valori durante la gara sui 22/24°C. Venti deboli settentrionali al mattino, in rotazione dai quadranti meridionali dal pomeriggio.

PREVISIONI PER ROMA-MILAN DEL 18.04.2024 ORE 21.00 (IV FINALE EUROPA LEAGUE)
Dopo averci riservato un week-end e un inizio di settimana di stampo balneare, la primavera è tornata bruscamente a presentarci il suo volto più fresco e instabile, ad opera di una perturbazione di origine nord-atlantica, accompagnata da una massa d'aria di estrazione decisamente diversa, rispetto a quella, decisamente calda, spazzata via dall'arrivo del fronte. Nella giornata di giovedì, un nuovo nucleo instabile, sceso rapidamente dal Mare del Nord sulle scena continentale, giungerà a tuffarsi sui nostri bacini di Ponente, alimentando l'approfondimento di un minimo barico che, dalla Corsica, si porterà gradualmente sul Tirreno centrale, per poi sfilare venerdì verso il meridione italiano; tale dinamica innescherà, su gran parte della nostra penisola, condizioni di variabilità decisamente spiccata, con alternanza fra fasi di ampio soleggiamento e momenti scanditi da rovesci e temporali. A Roma, la giornata di giovedì inizierà con tempo soleggiato, ma col passare delle ore il cielo, da poco nuvoloso, si farà parzialmente o molto nuvoloso, e attorno alla Capitale si innescheranno rovesci e temporali, che fra tardo pomeriggio e serata potranno arrivare a interessare anche la città; temperature nella norma di metà aprile, con massime sui 18/19°C e valori serali sugli 11/13°C; venti deboli occidentali, in rotazione serale da est.



torna all'indice di meteoroma.net